Nessuna soluzione di mercato per Alitalia – Conte

Il premier Giuseppe Conte ha confermato martedì scorso che si è arenato il progetto di un consorzio guidato dal gruppo ferroviario Ferrovie dello Stato (FS) per rilevare la travagliata compagnia aerea Alitalia.

“Non abbiamo una soluzione di mercato a portata di mano”, ha detto Conte alla domanda sul futuro della travagliata compagnia aerea italiana Alitalia.

FS ha dichiarato di non essere in grado di costituire un consorzio per rilevare l’ex vettore di bandiera, che è in amministrazione straordinaria dal 2017, quando la settimana scorsa è scaduto un termine per le offerte vincolanti.

Ha detto che il gruppo autostradale Atlantia si era ritirato e Delta Airlines era disposta a concedere un “microinvestimento” di 100 milioni di euro.

“Il consorzio non ha presentato alcuna offerta vincolante alla scadenza”, ha dichiarato Conte.

“FS e Delta restano disponibili (a partecipare ad un futuro consorzio).

“Stiamo ovviamente valutando delle alternative”.

La premier ha fatto eco alle osservazioni fatte martedì scorso dal ministro dell’Industria Stefano Patuanelli.

“Al momento non c’è una soluzione di mercato”, ha detto Patuanelli alla commissione industria del Senato.

“Stiamo valutando attentamente le varie opzioni.

Non vi è alcun rinvio per il consorzio che si stava costituendo perché quella strada non esiste più.

“Ci sono stati tentativi di privatizzare l’azienda per 10 anni, ma è di dimensioni che il mercato ha difficoltà ad accettare”.

I migranti sbarcano da Open Arms

La nave di salvataggio della ONG spagnola Open Arms ha attraccato martedì scorso al porto di Taranto per sbarcare 62 migranti che sono stati salvati giovedì tra Italia e Libia.

Ventisei minori, di cui 24 non accompagnati da un adulto, erano tra i migranti a bordo, ha detto il capo missione Riccardo Gatti.

Uno di loro ha una ferita da arma da fuoco, mentre altri passeggeri hanno gravi ustioni, ha detto anche Gatti.

Inizialmente, 73 persone erano a bordo della nave, ma 11 migranti – compresi i bambini e le loro famiglie e i passeggeri feriti – sono stati trasferiti domenica ad Augusta.

Dopo una visita medica e procedure di identificazione, i migranti saranno divisi in base ad un accordo di ridistribuzione sulla condivisione del carico dei richiedenti asilo firmato a La Valletta, ha detto il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese dopo aver concesso il permesso di attracco alla barca.

I minori non accompagnati saranno distribuiti in centri in tutta Italia, hanno detto i funzionari.

I raid della polizia finanziaria in fase di indagine in Open foundation

Martedì scorso la Guardia di Finanza ha perquisito uffici in diverse città italiane per sequestrare le prove di un’indagine sulla Open Foundation, hanno dichiarato fonti.

La fondazione fiorentina nasce per sostenere le iniziative politiche dell’ex premier Matteo Renzi, leader del partito centrista Italia Viva (IV).

L’indagine riguarda il presunto riciclaggio di denaro, l’auto-riciclaggio e la vendita di influenza, hanno detto le fonti.

In passato la Open Foundation ha sostenuto il convegno annuale Leopolda di Renzi a Firenze.

Il fatto che la fondazione fosse oggetto di indagine è emerso a settembre, quando è stato perquisito lo studio legale dell’ex presidente di Open President Alberto Bianchi.

La minaccia che Genova venga tagliata fuori

La minaccia che Genova fosse effettivamente tagliata fuori strada dal resto d’Italia è stata scongiurata martedì, quando l’autostrada A26 è stata parzialmente riaperta.

La strada è stata chiusa lunedì scorso a causa delle preoccupazioni sullo stato di alcuni tratti di essa dopo che una frana ha causato il crollo di un viadotto in un’altra autostrada della regione, la A6, in un’ondata di tempo estremo domenica, nel processo che ha fatto rivivere i timori dopo il disastro del ponte Morandi a Genova l’anno scorso che ha mietuto 43 vittime.

Il sindaco di Genova Marco Bucci martedì scorso ha reso gratuiti i trasporti pubblici in città e ha aumentato la frequenza dei servizi per contribuire ad alleviare i problemi causati dalla perturbazione della A26.

Il governatore ligure Giovanni Toti, nel frattempo, ha causato ingenti investimenti nelle infrastrutture autostradali della regione.

“Voglio una task force a Genova, voglio ministri a Genova, stanziamenti di miliardi di euro per questa regione e uno scudo legislativo che ci permetta di agire e far riposare la mente della gente”, ha detto.

“Lo voglio oggi pomeriggio”.

I lavoratori della strada hanno colpito vicino a Lecce, 4 morti

Quattro persone sono morte dopo che un automobilista ha perso il controllo della sua auto vicino alla città meridionale di Lecce all’inizio di martedì e ha colpito il camion di un gruppo di lavoratori della strada, dicono le fonti.

I defunti sono tre dei lavoratori e l’automobilista.

Un quarto lavoratore si trova in condizioni critiche in ospedale.

L’automobilista sta però per aver colpito il camion dell’azienda salentina Eco.Man mentre il team di operai stava abbattendo gli ulivi su un’autostrada nel comune di Galatone.

Come risultato dell’impatto, il camion ha colpito i lavoratori sul ciglio della strada, hanno detto le fonti.

Uno dei defunti è Pasquale Filieri, proprietario di “Eco.Man”.

La donna brucia il marito a morte a Rieti

Una donna è stata messa sotto sorveglianza in ospedale dopo aver presumibilmente ucciso il marito 44enne versandogli sopra la benzina e mettendolo in fiamme nella città centrale di Rieti alla fine di lunedì, secondo fonti di martedì.

Gli investigatori pensano che sia stato quello che ha causato un’esplosione nella casa di famiglia.

La vittima ha chiamato la polizia verso le 22:00 per segnalare che la donna, originaria del Brasile, era fuggita dalla casa di famiglia, portando con sé, dopo una fila, i due figli della coppia, secondo le fonti.

Invece, sembra che fosse uscita per comprare la benzina che ha usato successivamente nell’attacco.

La donna è all’ospedale Sant’Eugenio di Roma con gravi ustioni su tutto il corpo.

I bambini non sono stati feriti nell’attacco.

L’Italia invia aiuti all’Albania dopo il terremoto

Il premier albanese Edi Rama ha detto martedì che l’Italia è tra le nazioni che hanno inviato aiuti dopo che il paese è stato scosso da un enorme terremoto.

“Il primo soccorso è stato inviato dall’Italia”, ha detto Rama su Twitter.

“Il premier (Giuseppe) Conte ha inviato aerei con unità speciali”.

Il terremoto di 6,5 magnitudini ha colpito più duramente nella zona di Durrës e ha mietuto almeno sette vittime, secondo il ministro della difesa albanese Olta Xhacka.

Si dice che circa 150 persone siano ferite, mentre i soccorritori stanno scavando tra le macerie per trovare persone che potrebbero essere sepolte sotto.

Il terremoto fu così forte che si sentì nelle regioni meridionali della Puglia e della Basilicata.

L’ordinanza del sindaco di Roma devia i rifiuti

Il sindaco di Roma Virginia Raggi avrebbe firmato un’ordinanza per consentire alla società di smaltimento della capitale AMA di inviare ulteriori 1.000 tonnellate di rifiuti alla discarica di Civitavecchia.

L’ordinanza rimarrà in vigore solo fino a quando non sarà assolutamente necessario, ha detto AMA, prima della riapertura della discarica di Colleferro.

Si era diffusa la preoccupazione per l’ennesima situazione di emergenza a Roma per quanto riguarda la spazzatura dopo l’annuncio della discarica di Colleferro.

La ragazza di Luca Sacchi può essere sondata

La nazionale ucraina Anastasiya Kylemnyk, la ragazza di Luca Sacchi, un personal trainer a cui è stato sparato e ucciso il 23 ottobre, può essere messo sotto inchiesta, fonte ha detto lunedì.

La posizione delle donne è ancora in fase di valutazione da parte degli investigatori, anche se non è stata ancora chiamata all’ufficio del pubblico ministero per essere interrogata.

Gli investigatori stanno cercando di ricostruire i ruoli interpretati dal popolo sulla scena del delitto quella sera in via Franco Bartoloni, a partire da Giovanni Princi, un uomo con precedenti penali e amico di Sacchi.

Princi sembra essere in contatto con una rete di spacciatori che comprende Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, accusati di essere complici di omicidio.

Si dice che Del Grosso abbia premuto il grilletto, sparando a Sacchi in testa.

Una versione iniziale di Sacchi che difende Kylemnyk da una mazza da baseball battendosi è stata trovata piena di buchi e la polizia dice di aver trovato una considerevole somma di denaro, forse da utilizzare per spingere la droga, nel suo zaino, hanno detto fonti vicine alle indagini.

Croccolo nuovo responsabile della sicurezza dei trasporti

L’ingegnere Fabio Croccolo, responsabile del ministero dei trasporti, è stato nominato lunedì nuovo direttore dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture ferroviarie e stradali (ANSFISA), dal ministro dei trasporti e delle infrastrutture Paola De Micheli.

Il nome di Croccolo è stato dato in mezzo a una nuova preoccupazione per la sicurezza delle infrastrutture stradali dopo il crollo di un altro viadotto in Liguria dopo il disastro del ponte Morandi di Genova che nell’agosto 2018 ha causato la morte di 43 persone.