Balotelli, non del tutto italiano, dice il capo tifoso di Verona in mezzo alla fila del razzismo

Uno dei leader dei tifosi hardcore ‘ultra’ dell’Hellas Verona ha detto lunedì che Mario Balotelli non è completamente italiano quando gli è stato chiesto di parlare della protesta dell’attaccante bresciano contro i canti razzisti durante la sconfitta per 2-1 della sua squadra a Verona di domenica.

Balotelli, che è nato in Italia da migranti ghanesi e ha 36 berretti per la nazionale, ha minacciato di lasciare il campo a causa del canto e ha zoccolato la palla in tribuna ad un certo punto per sfogare la sua rabbia.

L’attaccante 29enne, i cui ex club sono Inter, Manchester City, Milano e Liverpool, è stato spesso vittima di abusi razzisti durante la sua carriera.

“Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana, ma non potrà mai essere totalmente italiano”, ha detto Luca Castellini, ultra capo di Hellas, a Radio Cafè.

Alla domanda se i tifosi veronesi fossero razzisti, Castellini rispose: “Abbiamo un negro nella nostra squadra e ieri ha segnato e tutta Verona ha applaudito”.

Castellini si riferiva all’attaccante diciottenne Eddie Salcedo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *