La ragazza di Luca Sacchi può essere sondata

La nazionale ucraina Anastasiya Kylemnyk, la ragazza di Luca Sacchi, un personal trainer a cui è stato sparato e ucciso il 23 ottobre, può essere messo sotto inchiesta, fonte ha detto lunedì.

La posizione delle donne è ancora in fase di valutazione da parte degli investigatori, anche se non è stata ancora chiamata all’ufficio del pubblico ministero per essere interrogata.

Gli investigatori stanno cercando di ricostruire i ruoli interpretati dal popolo sulla scena del delitto quella sera in via Franco Bartoloni, a partire da Giovanni Princi, un uomo con precedenti penali e amico di Sacchi.

Princi sembra essere in contatto con una rete di spacciatori che comprende Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, accusati di essere complici di omicidio.

Si dice che Del Grosso abbia premuto il grilletto, sparando a Sacchi in testa.

Una versione iniziale di Sacchi che difende Kylemnyk da una mazza da baseball battendosi è stata trovata piena di buchi e la polizia dice di aver trovato una considerevole somma di denaro, forse da utilizzare per spingere la droga, nel suo zaino, hanno detto fonti vicine alle indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *