Nessuna soluzione di mercato per Alitalia – Conte

Il premier Giuseppe Conte ha confermato martedì scorso che si è arenato il progetto di un consorzio guidato dal gruppo ferroviario Ferrovie dello Stato (FS) per rilevare la travagliata compagnia aerea Alitalia.

“Non abbiamo una soluzione di mercato a portata di mano”, ha detto Conte alla domanda sul futuro della travagliata compagnia aerea italiana Alitalia.

FS ha dichiarato di non essere in grado di costituire un consorzio per rilevare l’ex vettore di bandiera, che è in amministrazione straordinaria dal 2017, quando la settimana scorsa è scaduto un termine per le offerte vincolanti.

Ha detto che il gruppo autostradale Atlantia si era ritirato e Delta Airlines era disposta a concedere un “microinvestimento” di 100 milioni di euro.

“Il consorzio non ha presentato alcuna offerta vincolante alla scadenza”, ha dichiarato Conte.

“FS e Delta restano disponibili (a partecipare ad un futuro consorzio).

“Stiamo ovviamente valutando delle alternative”.

La premier ha fatto eco alle osservazioni fatte martedì scorso dal ministro dell’Industria Stefano Patuanelli.

“Al momento non c’è una soluzione di mercato”, ha detto Patuanelli alla commissione industria del Senato.

“Stiamo valutando attentamente le varie opzioni.

Non vi è alcun rinvio per il consorzio che si stava costituendo perché quella strada non esiste più.

“Ci sono stati tentativi di privatizzare l’azienda per 10 anni, ma è di dimensioni che il mercato ha difficoltà ad accettare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *