L’inviato italiano in Cina ha nominato Di Maio capo di stato maggiore

Il nuovo ministro degli esteri italiano Luigi Di Maio ha nominato ambasciatore in Cina Francesco Sequi, un diplomatico esperto, come ha detto il suo capo di stato maggiore, il ministero degli esteri in un comunicato del fine settimana.

“In questi anni, in qualità di Vice Presidente della Camera dei Deputati, Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dello Sviluppo Economico, ho avuto l’opportunità di verificare personalmente l’importante ruolo svolto dal corpo diplomatico italiano nel mondo”, ha detto Di Maio, citato nel comunicato.

“Sequi è un diplomatico con una lunga esperienza, lungimiranza, dinamismo e conoscenza, con il quale sono sicuro che lavoreremo con successo per mantenere l’Italia al centro della scena internazionale, ha detto.

“Sarà un onore per me averlo come capo di Stato Maggiore del Ministero degli Esteri”, Di Maio.

La politica estera, condotta nell’ambito delle alleanze a cui l’Italia è tradizionalmente e storicamente legata, può offrire al Paese un’opportunità di crescita, ha detto Di Maio.

Durante i 14 mesi di Di Maio come ministro dello Sviluppo Economico nel governo della coalizione populista-far-right tra il suo Movimento a 5 stelle e il partito della Lega, l’Italia ha firmato il vasto progetto cinese della “Nuova Via della Seta” che collega l’Asia con l’Europa, ha ricordato.

Il progetto ‘Nuova Via della Seta’, “una nuova grande opportunità” per le aziende italiane è uno dei tanti su cui Sequi ha lavorato nella sua lunga carriera, ha dichiarato Di Maio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *