Il Presidente del Brescia Massimo Cellino, lunedì scorso, ha fatto una battuta sul colore della pelle di Mario Balotelli, che ha commentato la situazione dopo la caduta dell’attaccante per la sconfitta per 3-0 della sua squadra all’AS Roma di domenica.

“È nero e sta lavorando per alleggerire, ma ha molte difficoltà”, ha detto un Cellino sorridente quando gli è stato chiesto del giocatore di 29 anni.

L’osservazione è apparsa anche come un gioco di parole su ‘nero’, la parola italiana per nero, che può anche significare ‘in un brutto carattere’.

La battuta di Cellino non è stata immediatamente denunciata come razzista da funzionari e politici, a parte un deputato della sinistra solitaria.

“Cellino risponde alle difficoltà con osservazioni razziste che non ti fanno nemmeno sorridere perché non hanno senso”, ha detto Nicola Fratoianni del partito di sinistra Free and Equal (LeU).

I bresciani sono stati rapidi nel cercare di respingere l’osservazione come “battuta, basata su un paradosso, chiaramente frainteso, fatta nel tentativo di disinnescare l’eccessiva copertura mediatica e destinata a proteggere il giocatore”.

Lo stesso Cellino ha detto di non avere nulla di cui scusarsi.

“Chi mi ha dato del razzista?”, ha detto.

“Se scrivi tutta la spazzatura che ti dico, non smetterai mai di scrivere.

Non devo scusarmi per qualcosa a cui non credo.

Se lo chiarisco, faccio altri danni.

Le persone decenti mi conoscono”.

Balotelli, nato in Italia da migranti ghanesi, è caduto in campo dopo una fila di allenamenti con l’allenatore Fabio Grosso.

L’attaccante è stato spesso il bersaglio di abusi razzisti durante la sua carriera e ha infilato la palla sugli spalti e si è avvicinato all’andarsene quando è stato sottoposto a canti di scimmie in una recente partita all’Hellas Verona.

La scorsa settimana la Corte d’appello della Federazione Italiana Calcio (FIGC) ha sospeso giovedì scorso un’ordinanza di chiusura della tribuna ultrastars dello stadio di Verona per una partita sopra i canti, in attesa di ulteriori indagini sull’appello del Verona.

Cellino ha aggiunto che secondo lui Balotelli dovrebbe concentrarsi meno sui social media.

“È giusto comunicare con le persone, ma forse Balotelli dà più peso ai social media che al suo valore come sportivo”, ha detto.

“L’ho firmato perché ha 1,90 anni, è un animale ed è ancora abbastanza giovane per fare una dichiarazione nel calcio”.

Il Presidente del Brescia Massimo Cellino, lunedì scorso, ha fatto una battuta sul colore della pelle di Mario Balotelli, che ha commentato la situazione dopo la caduta dell’attaccante per la sconfitta per 3-0 della sua squadra all’AS Roma di domenica.

“È nero e sta lavorando per alleggerire, ma ha molte difficoltà”, ha detto un Cellino sorridente quando gli è stato chiesto del giocatore di 29 anni.

L’osservazione era un gioco di parole su “nero”, che significa anche “di cattivo umore” o “di cattivo umore”.

La battuta di Cellino non è stata immediatamente denunciata come razzista da funzionari e politici, a parte un deputato della sinistra solitaria.

“Cellino risponde alle difficoltà con osservazioni razziste che non ti fanno nemmeno sorridere perché non hanno senso”, ha detto Nicola Fratoianni del partito di sinistra Free and Equal (LeU).

I bresciani sono stati rapidi nel cercare di respingere l’osservazione come “battuta, basata su un paradosso, chiaramente frainteso, fatta nel tentativo di disinnescare l’eccessiva pubblicità mediatica e destinata a proteggere il giocatore”.

Balotelli, nato in Italia da migranti ghanesi, è caduto in campo dopo una fila di allenamenti con l’allenatore Fabio Grosso.

L’attaccante è stato spesso il bersaglio di abusi razzisti durante la sua carriera e ha infilato la palla sugli spalti e si è avvicinato all’andarsene quando è stato sottoposto a canti di scimmie in una recente partita all’Hellas Verona.

La scorsa settimana la Corte d’appello della Federazione Italiana Calcio (FIGC) ha sospeso giovedì scorso un’ordinanza di chiusura della tribuna ultrastars dello stadio di Verona per una partita sopra i canti, in attesa di ulteriori indagini sull’appello del Verona.

Cellino ha aggiunto che secondo lui Balotelli dovrebbe concentrarsi meno sui social media.

“È giusto comunicare con le persone, ma forse Balotelli dà più peso ai social media che al suo valore come sportivo”, ha detto.

“L’ho firmato perché ha 1,90 anni, è un animale ed è ancora abbastanza giovane per fare una dichiarazione nel calcio”.

Il Presidente del Brescia Massimo Cellino, lunedì scorso, ha fatto una battuta sul colore della pelle di Mario Balotelli, che ha commentato la situazione dopo la caduta dell’attaccante per la sconfitta per 3-0 della sua squadra all’AS Roma di domenica.

“È nero e sta lavorando per alleggerire, ma ha molte difficoltà”, ha detto un Cellino sorridente quando gli è stato chiesto del giocatore di 29 anni.

L’osservazione era un gioco di parole su “nero”, che significa anche “di cattivo umore” o “di cattivo umore”.

La battuta di Cellino fu presto denunciata come razzista da funzionari e politici.

“Cellino risponde alle difficoltà con osservazioni razziste che non ti fanno nemmeno sorridere perché non hanno senso”, ha detto Nicola Fratoianni del partito di sinistra Free and Equal (LeU).

I bresciani sono stati rapidi nel cercare di respingere l’osservazione come “battuta, basata su un paradosso, chiaramente frainteso, fatta nel tentativo di disinnescare l’eccessiva pubblicità mediatica e destinata a proteggere il giocatore”.

Balotelli, nato in Italia da migranti ghanesi, è caduto in campo dopo una fila di allenamenti con l’allenatore Fabio Grosso.

L’attaccante è stato spesso il bersaglio di abusi razzisti durante la sua carriera e ha infilato la palla sugli spalti e si è avvicinato all’andarsene quando è stato sottoposto a canti di scimmie in una recente partita all’Hellas Verona.

La scorsa settimana la Corte d’appello della Federazione Italiana Calcio (FIGC) ha sospeso giovedì scorso un’ordinanza di chiusura della tribuna ultrastars dello stadio di Verona per una partita sopra i canti, in attesa di ulteriori indagini sull’appello del Verona.

Cellino ha aggiunto che secondo lui Balotelli dovrebbe concentrarsi meno sui social media.

“È giusto comunicare con le persone, ma forse Balotelli dà più peso ai social media che al suo valore come sportivo”, ha detto.

“L’ho firmato perché ha 1,90 anni, è un animale ed è ancora abbastanza giovane per fare una dichiarazione nel calcio”.

Il Presidente del Brescia Massimo Cellino, lunedì scorso, ha fatto una battuta sul colore della pelle di Mario Balotelli, che ha commentato la situazione dopo la caduta dell’attaccante per la sconfitta per 3-0 della sua squadra all’AS Roma di domenica.

“È nero e sta lavorando per alleggerire, ma ha molte difficoltà”, ha detto un Cellino sorridente quando gli è stato chiesto del giocatore di 29 anni.

L’osservazione era un gioco di parole su “nero”, che significa anche “di cattivo umore” o “di cattivo umore”.

Balotelli, nato in Italia da migranti ghanesi, è caduto in campo dopo una fila di allenamenti con l’allenatore Fabio Grosso.

L’attaccante è stato spesso il bersaglio di abusi razzisti durante la sua carriera e ha infilato la palla sugli spalti e si è avvicinato all’andarsene quando è stato sottoposto a canti di scimmie in una recente partita all’Hellas Verona.

La scorsa settimana la Corte d’appello della Federazione Italiana Calcio (FIGC) ha sospeso giovedì scorso un’ordinanza di chiusura della tribuna ultrastars dello stadio di Verona per una partita sopra i canti, in attesa di ulteriori indagini sull’appello del Verona.

Cellino ha aggiunto che secondo lui Balotelli dovrebbe concentrarsi meno sui social media.

“È giusto comunicare con le persone, ma forse Balotelli dà più peso ai social media che al suo valore come sportivo”, ha detto.

“L’ho firmato perché ha 1,90 anni, è un animale ed è ancora abbastanza giovane per fare una dichiarazione nel calcio”.

Calcio: tutti i protagonisti della Serie A vincono

La Juventus rimane un punto in testa alla Serie A dopo essere arrivata da dietro per battere l’Atalanta 3-1 nel weekend.

Gonzalo Higuain ha segnato due volte e Paulo Dybala è stato anche il bersaglio dei giganti torinesi, che puntano al nono titolo di campionato consecutivo.

L’Inter al secondo posto ha 34 punti da 13 partite grazie ad una vittoria per 3-0 al Torino.

La Lazio è sette punti più indietro, al terzo posto dopo la vittoria per 2-1 a Sassuolo.

Il difensore inglese Chris Smalling è stato l’eroe della vittoria casalinga 3-0 dell’AS Roma contro il Brescia, che ha segnato un gol e messo a punto gli altri due.

Il Cagliari, quinto con 24 punti, affronta il Lecce in trasferta lunedì dopo che lo scontro è stato rinviato la domenica a causa di un campo pieno d’acqua.

Calcio: Ronaldo riposato agst Atalanta

Cristiano Ronaldo si riposerà contro l’Atalanta sabato per lo scontro di Champions League della Juventus contro l’Atletico Madrid martedì, ha detto la Juve venerdì.

Ronaldo ha anche un negro che significa che il suo tempo di gioco deve essere razionato, hanno detto i giganti torinesi.

Parlando dell’irruzione di Ronaldo dopo le ultime due sostituzioni in linea retta in Serie A, il tecnico Maurizio Sarri ha detto “anche tra i giocatori dilettanti la reazione ad essere doppiato è stata la stessa.

“I giocatori hanno bisogno di tempo per rinfrescarsi”.

Ronaldo ha continuato a giocare per il Portogallo in due qualificatori di Euro 2020, ma ha detto dopo il secondo che stava portando un infortunio niggling che la Juve aveva sospettato, ha detto Sarri.

“Il problema è che nella seconda partita con la nazionale ci ha detto di avere gli stessi problemi.

“Stiamo cercando di liberarci di questo colpo che lo sta colpendo, anche mentalmente.

“Domani è al 99% per non esserci, l’obiettivo è la partita contro l’Atletico Madrid”.

La Juve si è già qualificata dal gruppo, ma deve chiudere il primo posto per evitare una squadra più forte nella fase di knock-out.

Calcio: Ronaldo ‘99% fuori’ agst Atalanta

C’è una “possibilità del 99% di Cristiano Ronaldo di non giocare contro l’Atalanta sabato, ha detto venerdì il boss della Juve Maurizio Sarri.

L’asso del Portogallo sarà probabilmente riposato per lo scontro di Champions League della Juve contro l’Atletico Madrid di martedì, ha detto.

Parlando dell’assalto di Ronaldo dopo le ultime due sostituzioni in linea retta, Sarri ha detto “anche tra i giocatori dilettanti la reazione ad essere doppiato è stata la stessa.

“I giocatori hanno bisogno di tempo per rinfrescarsi”.

Ronaldo ha continuato a giocare per il Portogallo in due qualificatori di Euro 2020, ma ha detto dopo il secondo che stava portando un infortunio niggling che la Juve aveva sospettato, ha detto Sarri.

“Il problema è che nella seconda partita con la nazionale ci ha detto di avere gli stessi problemi.

“Stiamo cercando di liberarci di questo colpo che lo sta colpendo, anche mentalmente.

“Domani è al 99% per non esserci, l’obiettivo è la partita contro l’Atletico Madrid”.

La Juve si è già qualificata dal gruppo, ma deve chiudere il primo posto per evitare una squadra più forte nella fase di knock-out.

In casa, i giganti torinesi sono i primi della Serie A e cercano il loro nono scudetto dritto.

Mihajlovic ha un trapianto di midollo osseo

La società di calcio di serie A Bologna ha dichiarato venerdì che il loro allenatore Sinisa Mihajlovic ha subito un trapianto di midollo osseo come parte della sua battaglia contro il cancro.

Il club ha rilasciato una dichiarazione dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna sulla condizione dei serbi.

“Sinisa Mihajlovic è stata licenziata oggi il 22 novembre 2019 dall’Istituto Ematologico Seragnoli dopo aver ricevuto un trapianto di midollo osseo da un donatore non correlato il 29 ottobre”, si legge nella dichiarazione.

“Le condizioni generali del paziente e i risultati degli esami ematologici sono soddisfacenti”.

La Corte sospende la chiusura dello stand di Verona

La Corte d’appello della Federazione Italiana di Calcio (FIGC) giovedì ha sospeso l’ordine di chiusura dell’ultra tribuna dello stadio di Verona contro la Fiorentina domenica dopo i canti delle scimmie contro l’attaccante bresciano Mario Balotelli.

Il tribunale ha ordinato ulteriori indagini sull’appello di Hellas Verona e ha sospeso il divieto di stand di domenica.

Balotelli ha messo la palla in tribuna dopo essere stato preso di mira dai canti.

E ‘stato l’ultimo di una serie di episodi di canti razzisti nel calcio italiano di questa stagione.

Finora le sanzioni sono state indulgenti.